ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
31.3.2020   Giansanti al Corriere della Sera: "Nei campi servono 200 mila operai"    31.3.2020   Covid-19 e le ricadute sui settori produttivi: Giansanti a TG2 Italia    31.3.2020   Commissione europea: pubblicati gli orientamenti per garantire la libera circolazione dei lavoratori che esercitano professioni critiche (tra cui gli operatori del settore agroalimentare)    31.3.2020   Commissione europea: presentate le linee guida sull'attuazione della restrizione temporanea dei viaggi non essenziali verso l'UE per far fronte all’emergenza Covid-19    31.3.2020   #Rialziamociinsieme, Confagricoltura Ragusa e l’OP Abiomed in campo per la solidarietà a sostegno dei comuni iblei    31.3.2020   Coronavirus, Giansanti: Emergenza manodopera nelle campagne    31.3.2020   Mais, firmato dalla filiera l’Accordo Quadro per promuovere la coltivazione    30.3.2020   Al via "Km Italia", il programma di Gambero Rosso e Citynews sull'agricoltura e i suoi capolavori. In questa puntata l'Aceto balsamico di Reggio Emilia    30.3.2020   Consiglio dell’UE: via libera definitivo all'accordo di libero scambio UE-Vietnam    30.3.2020   Consiglio dell’UE: adottate misure per lo sblocco immediato di fondi per contrastare gli effetti negativi del Covid-19    30.3.2020   Post-Covid-19: Il Commissario all’agricoltura sostiene che la ripresa dovrà essere ecologica e sostenibile    30.3.2020   "Mangia italiano. Sostieni l'Italia, sostenendo chi la sostiene". L'appello dei presidenti toscani di Confagricoltura    30.3.2020   Prodotti alimentari a domicilio, Confagricoltura Brescia aderisce all’iniziativa regionale “Negozi a casa tua”    30.3.2020   Coronavirus, Confagricoltura: “Proroga indicazione di origine risponde a esigenza di trasparenza dei consumatori”    30.3.2020   Coronavirus, Confagricoltura: “Patto di filiera per superare i problemi del comparto suinicolo”    29.3.2020   Vinitaly rinviato al 2021: le prospettive del settore. Giansanti e Castellucci a Rai 3 TGR 'RegionEuropa'    28.3.2020   Coronavirus, Confagricoltura: Pasqua difficile per allevatori ovicaprini, con vendite crollate. L'appello ai consumatori a mantenere vive le tradizioni    27.3.2020   'Soluzioni di emergenza per salvare i raccolti'. L'articolo di Massimiliano Giansanti su Il Sole 24 Ore oggi in edicola    27.3.2020   MF - Al lavoro nei campi chi ha il reddito di cittadinanza. La proposta di Giansanti    27.3.2020   Giansanti a Decanter, Radio 2: "L'agricoltura non si ferma. Il nostro impegno quotidiano"   
Essenze legnose

TAVOLA ROTONDA "DA BOSCO PRODUTTIVO A SEMINATIVO”

La Sezione economica Essenze legnose e Florovivaistiche della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi, ha organizzato la tavola rotonda “Da bosco produttivo a seminativo, analisi delle problematiche”, con la partecipazione di esperti ed operatori della filiera in merito all’estirpo, collocazione del prodotto ed al ripristino dei terreni attualmente investiti a forestazione che hanno terminato o stanno terminando il periodo d’impegno assunto con l’adesione al PSR. L’incontro, aperto a tutti gli interessati, si terrà il 13 gennaio 2020 alle 16.30 a Cremona presso la sede della Libera. È gradita l’iscrizione alla segreteria della sezione: mail anna.ardigo@liberacr.it, tel. 0372 465308.

La locandina col programma completo è scaricabile a piè di pagina


"ATTUAZIONE DEL NUOVO REGIME FITOSANITARIO PER GLI OPERATORI PROFESSIONALI NEL SETTORE DEL FLOROVIVAISMO"

Il 14 dicembre entra in vigore la nuova normativa fitosanitaria europea, che comporta maggiori responsabilità per gli operatori professionali autorizzati all’emissione di un passaporto delle piante, quali l'adozione di sistemi di tracciabilità e l'estensione dell'obbligo del passaporto fitosanitario a tutti i vegetali destinati alla piantagione. Il passaporto, che rappresenta la condizione imprescindibile per la libera circolazione delle merci nella UE, si presenterà sotto forma di etichetta apposta sull'unita di vendita (lotto), con un formato semplificato e armonizzato in tutto il territorio dell'Unione Europea.

Si riassumono i principali adempimenti:

- tutti i produttori già iscritti al Rup con autorizzazione all'emissione del passaporto dovrebbero aver già ricevuto la nuova iscrizione al RUOP e dal 14 dicembre possono emettere il passaporto, per tutto il materiale (prodotto, movimentato, reimpiantato ecc.) utilizzando il nuovo passaporto.

- sono esonerati solo i produttori che forniscono esclusivamente e direttamente agli utilizzatori finali piccoli quantitativi di piante, prodotti vegetali e altri oggetti, attraverso mezzi diversi dalla vendita tramite contratti a distanza;

- i produttori iscritti al RUP che non erano autorizzati all'emissione del passaporto (perchè producevano piante che non lo richiedevano) dovranno richiedere l'autorizzazione all'emissione del passaporto. Il nuovo regolamento estende l’obbligo del passaporto a tutte le piante destinate alla piantagione (piante destinate a restare piantate oppure ad essere piantate o ripiantate)

Non esiste più il passaporto semplificato o di sostituzione, il nuovo passaporto delle piante deve essere apposto sull’unità commerciale più piccola della merce (unità di vendita - lotto o suo sottoinsieme) come etichetta separata, integrato in etichette esistenti, stampato direttamente su vasi o sull’imballaggio.

Gli OP autorizzati all’emissione del passaporto devono assumersi maggiori responsabilità:
-sono tenuti a controllare regolarmente lo stato di salute delle loro produzioni ed a disporre delle conoscenze necessarie per identificare i segni della presenza degli organismi nocivi regolamentati
- devono garantire un sistema di tracciabilità
- Ogni OP che acquista o vende piante e prodotti delle piante deve registrare tutti i dati che gli consentono di identificare il fornitore o l’acquirente di ogni unità movimentata. La tracciabilità deve essere garantita anche per lo spostamento di piante all’interno e tra i siti di produzione.
- devono identificare e controllare i punti critici del proprio processo di produzione
- assicurare una formazione adeguata al proprio personale

La maggior parte delle sementi sono escluse dall'obbligo del passaporto fitosanitario poiché generalmente non rappresentano un rischio fitosanitario.
La Commissione sta definendo gli elenchi per :
- Per le piante, i prodotti vegetali e gli altri oggetti, incluse le sementi di determinate specie (principalmente quelle oggetto di certificazione)
- per le piante, i prodotti vegetali e gli altri oggetti per i quali sono state stabilite prescrizioni particolari incluse le sementi di determinate specie
- per l'introduzione e lo spostamento di alcune piante, prodotti vegetali e altri oggetti in determinate zone protette (ZP).

I documenti della tracciabilità vanno tenuti 3 anni.

A piè di pagina le slides riassuntive


PSR 2014-20, bando per forestazione ed imboschimento

La Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi, ha pubblicato sul (BURL) le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative al terzo bando dell’Operazione 8.1.01 «Supporto ai costi di impianto per forestazione e imboschimento» del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 della Lombardia, con una dotazione finanziaria pari a 4.000.000,00 di euro. Il bando finanzia le seguenti tipologie d’intervento, su terreni agricoli e non agricoli: tipologia A: piantagioni legnose a ciclo breve e a rapido accrescimento (“pioppeti”), con durata dell’impegno di mantenimento pari a 8 anni; tipologia B: piantagioni legnose a ciclo medio lungo (“impianti a ciclo medio lungo”), con durata dell’impegno di mantenimento pari a 20 anni. Le domande possono essere presentate ininterrottamente dal 13 marzo 2019 al 30 luglio 2020. Tuttavia, al fine della redazione delle graduatorie e delle istruttorie delle domande, l’epoca di presentazione di queste ultime è suddivisa in periodi, il primo periodo scade il 13 settembre per gli impianti da effettuare entro il 31 marzo 2021


contributi PER MISURE FORESTALI IN PIANURA e collina

Regione Lombardia ha pubblicato il bando per “Misure forestali in Pianura e collina” che ha l’obiettivo di migliorare le superfici boschive nel territorio lombardo esterno alle Comunità montane. Le domande si possono presentare entro il 14 febbraio 2020, tramite pec. Le aziende agricole possono essere beneficiarie delle seguenti azioni: prevenzione e ripristino di foreste danneggiate (2); miglioramenti forestali (4); taglio di specie esotiche a carattere infestante (5). L’azione 1– imboschimento, 3- Sistemazioni Idraulico-Forestali (SIF) e 6- Manutenzione straordinaria di strade agro-silvo-pastorali, sono riservate agli enti pubblici e/o Consorzi forestali. Il contributo è pari al 100% della spesa ammissibile, calcolata in base ai “costi standard” previsti dal bando. Le domande di aiuto ammissibili saranno ordinate in un’unica graduatoria, in ordine decrescente di punteggio assegnato. Tra i documenti necessari: parere di compatibilità dell’Ente gestore dell’eventuale area parco o Natura 2000. La dotazione finanziaria complessiva dell’Operazione è pari a 6 milioni di euro, più un fondo di riserva ripartito diversamente tra le varie province.



DOCUMENTI
 Locandina "Da bosco produttivo a seminativo"
 Normativa fitosanitaria
 5° Bando 2019
 Bando Misure Forestali Pianura

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits